sr.Angela Cavenaghi

Pace, serenità, riservatezza, lavoro duro… Ecco alcuni tratti di come le sorelle che l’hanno conosciuta in missione ricordano sr. Angela Cavenaghi, donna e missionaria che si è spesa con amore e dedizione nel silenzio e che è tornata alla Casa del Padre nella sera del Sabato Santo, 30 marzo, mentre ci accingevamo a celebrare la risurrezione del Signore. 

Sr. Angela avrebbe compiuto 96 anni il prossimo 23 aprile, essendo nata nel 1928, a Cernusco sul Naviglio, in provincia e nell’Arcidiocesi di Milano.

Entrata nelle Missionarie dell’Immacolata nel 1949, fa la prima professione il 25/03/1952 e ottiene il diploma di Infermiera Professionale, poi nel 1954 viene destinata all’amministrazione dei periodici missionari del PIME. Nel 1958 parte per il Bangladesh, missione a cui è destinata e dove farà la professione perpetua il 17/02/1959.

Nel 1971 frequenta il corso di Leprologia in Spagna, a Fontilles. Rientrata a Dhanjuri, la comunità-lebbrosario dove ha servito i malati per più di trent’anni, continua il suo servizio agli hanseniani con dedizione e amore. Nel 1995 viene trasferita a Khulna, dove, impegnata nel lebbrosario, rimane fino al 2008, anno in cui rientra in Italia per rimanervi definitivamente a causa di problemi di salute.

Le sorelle la descrivono come un esempio, nella sua riservatezza e nel suo desiderio di non mettersi in mostra, ma anzi servire e lavorare silenziosamente, con energia, con forza, finché le forze lo permettono! “Lavorava senza misura, – dice una sorella – non stava mai ferma, un lavoro continuo, come una formica, era sempre occupata con qualcosa”.

Sapeva mantenere buoni rapporti con tutti e con il suo carattere mite e comprensivo, sapeva perdonare e scusare gli altri cercando di non alimentare scontri o discussioni.

Preferiva il rapporto a tu per tu – raccontano le sorelle in Bangladesh – ed era molto mite, riservata e perdonava gli altri, comprensiva. Voleva bene alla gente… Aveva sempre un bel modo di parlare e di relazionarsi”.

Sr. Angela ha trascorso una vita donata per i lebbrosi, curando le ferite, pulendo le piaghe, offrendo conforto e speranza con un sorriso e con mani operose…

Nella comunità di Monza – S. Giuseppe, trascorre gli ultimi anni. Fintanto che la salute lo permette, aiuta in piccoli lavori di casa. La vita di sr. Angela ci dona un esempio di umiltà e di passione missionaria instancabile che realizza nella cura dei sofferenti e nella relazione quotidiana attenta e serena con tutti. Sr. Angela, guida il nostro cammino e ispiraci a donarci con fervore alla missione!

La Redazione

0 Comments

Leave a reply

©2024 KLEO Template a premium and multipurpose theme from Seventh Queen

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?