Mandato missionario sr. Valeria

Sr. Valeria Ducatelli, ha ricevuto il mandato missionario nella sua parrocchia domenica 15 gennaio 2023 e oggi parte per la Tunisia.

La domanda più frequente che mi viene rivolta è se “sono pronta”… Spontaneamente mi verrebbe da chiedere: “per che cosa?!”. Ho cercato di riflettere sulla mia partenza e in realtà per un certo momento ho pensato anche di fare qualcosa per arrivarci preparata… Tuttavia alla missione non ci si può preparare molto, ma ci si può disporre

Il tempo che si vive attendendo la missione è il tempo in cui il Signore e le esperienze fatte ci aiutano a prepararci ad accogliere l’invio, la chiamata a partire, a lasciare il proprio paese per raggiungerne un altro che qualcuno ha pensato sia il luogo adatto a noi, e dove il Signore ci chiama, per testimoniare una vita di donazione agli altri e a Lui. Il momento della destinazione, poi, ci dispone o forse ci chiede di “spogliarci” facendoci capire che la nostra vita è fatta di continui momenti di affidamento; ci interpella su cosa ci proponiamo di lasciare e cosa ci dobbiamo, invece, premurare di portare.

Una delle cose più importanti che porto nel mio bagaglio è l’amore che ho ricevuto nella mia vita, anche in quei piccoli gesti nascosti o inaspettati. Questo amore continuamente mi interroga e mi fa discernere sul mio modo di amare. Dunque quello che porto con me è la “misura di un amore grande e umile”, che spesso deve morire per dare frutto. Questa misura continuamente mi è di monito, ricordandomi di non smettere di mettermi in gioco in questo. È l’amore della mia famiglia, delle consorelle, dei confratelli e dei giovani, della gente, degli amici, della mia comunità, di chi mi ha aiutato in diverso modo… Inoltre porto con me l’insegnamento di aver fiducia in Dio, l’invito ad avere uno sguardo che cerchi di comprendere custodendo piuttosto che giudicando, l’invito a lasciarmi andare all’entusiasmo di ciò che mi donerà la missione, anche attraverso le mie consorelle già presenti in Tunisia e che attendono il mio arrivo. Porto con me la preghiera della disponibilità a lasciarmi cambiare. 

L’invito che sento più forte ormai in prossimità della mia partenza è quello di preoccuparmi primariamente d’incontrare il Signore e amare, affinché la mia vita possa farsi benedizione per la vita di altri. Partire per me in questo momento significa maturare come donna consacrata, maturare nell’amore per le persone, maturare nella mia donazione a Dio, maturare nel fare tutto questo nell’ottica umile di una chiamata ricevuta, a cui il Signore mi rimanda sempre e a cui mi chiede umilmente di ritornare. Partire forse è farsi sempre più piccoli per portare il Signore, affinché noi possiamo vivere di Lui e testimoniare questo agli altri, in quei numerosi modi che il Vangelo ci insegna. Farsi piccoli e umili perché sia la missione che riceviamo in dono a “formarci”. Dunque mi apro ad un’esperienza che sarà sicuramente ricca, in cui non parto da sola, ma nella missione del mio Istituto, insieme alle mie consorelle. Metto a disposizione quello che già vivo ora e vivrò per le persone a cui sono mandata, ma anche per coloro che lascio. Offro tutto come una grande preghiera d’intercessione, per donarmi in ciò che verrà, e con un atteggiamento di ringraziamento per tutto ciò che ho ricevuto e mi attende.

Sr. Valeria Ducatelli, delegazione Algeria-Tunisia

Sr. Valeria Ducatelli Sono sr. Valeria, missionaria dell’Immacolata dal 2019. Sono originaria di Parabiago, una città della provincia di Milano. Dal momento in cui sono diventata suora fino a settembre di quest’anno ho vissuto a Pioltello, nella Comunità che abbiamo aperto nel Dicembre 2018. È una comunità molto particolare, interessante e sfidante. La nostra abitazione si trova in una palazzina all’interno di un quartiere multietnico della città. Qui ho potuto vivere tante esperienze d’incontro e di crescita, in particolare nella preparazione dei catecumeni ai sacramenti, nel lavoro coi giovani, nella Caritas, nella pastorale familiare e missionaria. A settembre di quest’anno però mi sono trasferita a Milano, nella comunità della sede della nostra Provincia, dove vivo tuttora insieme a una dozzina di suore. Qui ho concluso i miei studi e ho iniziato a prepararmi per partire in missione: il 17 gennaio, infatti, partirò per la Tunisia.

0 Comments

Leave a reply

©2023 Missionárias Da Imacolada PIME - credits: Mediaera Srl

Log in with your credentials

Forgot your details?